Integratori cistite

integratori cistite

Perché assumere integratori cistite? Se hai di frequente la sensazione di dover urinare, hai dolori alla parte bassa del ventre e l’urina ha un cattivo odore, potresti soffrire di cistite.

La cistite è un’infezione di origine batterica e, pur non essendo pericolosa, se trascurata può causare qualche fastidio.

Gli integratori per cistite possono aiutarti a risolvere il problema, magari assunti in abbinamento al trattamento che ti ha prescritto il tuo medico di fiducia.

In caso di infezione lieve, potrebbe essere sufficiente l’assunzione dei soli integratori cistite per aiutare il tuo organismo a guarire rapidamente.

Più diffusa nel mondo femminile, tanto da colpire una donna su due, la cistite può affliggere anche gli uomini. I migliori integratori sono adatti tanto alle donne quanto agli uomini.

I cistite integratori contenenti D-mannosio, mirtillo rosso, metionina ed estratti naturali sono i più efficaci. Infatti, oltre ad aiutare il corpo a combattere l’infiammazione, questi ingredienti aiutano a mantenere intatta la flora batterica delle zone intime.

Gli integratori per cistite non sono tutti uguali. Se non ne hai mai acquistati, potresti lasciarti attrarre dal prezzo contenuto o magari potresti scegliere il primo integratore che trovi online.

In questo modo, rischieresti di buttare via i tuoi soldi, perché potresti trovarti fra le mani integratori cistite poco efficaci.

Per aiutarti nella scelta, abbiamo selezionato i 4 migliori integratori cistite.

Come li abbiamo selezionati? Semplicemente seguendo questi 4 parametri:

  • qualità degli ingredienti;

  • affidabilità del marchio;

  • soddisfazione dei clienti;

  • rapporto qualità prezzo.

Migliori 4 integratori cistite a confronto, recensioni e guida alla scelta: D-Mannosio e Cranberry della Matt Divisione Pharma

Integratori cistite di ottima qualità della Matt Divisione Pharma, contenente D-mannosio, mirtillo rosso e uva ursina.

Tutti gli ingredienti presenti in questi cistite integratori collaborano al mantenimento del corretto funzionamento delle vie urinarie, aiutandoti a combattere il problema.

Il cranberry altro non è che il mirtillo rosso, antibatterico naturale, essenziale per migliorare il drenaggio dei liquidi e pulire la vescica. In questo integratore per cistite, viene aiutato dall’uva ursina, estratto naturale dalle proprietà antisettiche e drenanti.

La presenza della vitamina C aiuta a rafforzare le difese immunitarie, permettendo all’organismo di combattere più efficacemente contro infezioni batteriche e infiammazioni.

Questo integratore per cistite della Matt Divisione Pharma viene fornito in bustine da sciogliere in acqua. Il dosaggio consigliato è di 1 o 2 bustine al dì.

Preferibilmente, andrebbe assunto lontano dai pasti principali, quando la vescica è vuota.

La nostra classifica: miglior integratore per cistite con vitamina C, ottimo anche per le difese immunitarie.

Opinioni dei consumatori: chi ha provato il prodotto ne conferma l’efficacia, soprattutto in caso di cistite lieve, in presenza di sintomi iniziali e come prevenzione.

Molti sottolineano la piacevolezza del gusto e il buon rapporto qualità prezzo. I migliori risultati sono stati ottenuti da chi ha abbinato agli integratori cistite un’alimentazione sana.

Himalaya Herbal Healthcare Cystone

Se desideri degli integratori totalmente naturali, Himalaya Herbal Healthcare Cystone è quello che fa per te. Attraverso una attenta selezione dei più efficaci estratti vegetali, permette di eliminare le tossine dal corpo e ristabilire il corretto ph delle urine, migliorando la salute delle vie urinarie.

Grazie ai nove ingredienti totalmente naturali di cui è composto, è in grado di combattere in modo efficace le infezioni che provocano cistite o altre affezioni del tratto urinario.

Tra i benefici garantiti da Himalaya Cystone vi sono:

  • la riduzione della ritenzione idrica;

  • la normalizzazione del ph delle urine;

  • l’eliminazione dei calcoli;

  • il trattamento delle infezione alle vie urinarie.

Gli estratti vegetali che compongono questi cistite integratori eliminano i rischi di effetti collaterali. Naturalmente, è fondamentale assicurarsi che non siano presenti sostanze a cui si è allergici e evitare di assumere dosi maggiori rispetto a quelle indicate.

La dose consigliata è di due compresse al giorno, da assumere durante i pasti principali.

Lo abbiamo classificato come Miglior integratore per cistite per la selezione attenta degli ingredienti naturali.

Opinioni dei consumatori: i pareri di chi ha provato questi integratori cistite sono più che positivi. Sono infatti in molti a confermarne l’efficacia, soprattutto quando assunti in abbinamento al corretto quantitativo di acqua giornaliera.

Secondo quanto riportato dai clienti, Himalaya Herbal Healthcare Cystone è ottimo sia per prevenire la cistite che per curarla. In alcuni casi, in presenza di continue recidive è stato risolutivo.

Cistiflux A Plus 36 + D in bustine

Tra i più efficaci integratori per cistite, troviamo il Cistiflux A Plus a base di D-mannosio e mirtilli rossi. Ottimo come coadiuvante dei trattamenti antibiotici della cistite, in presenza di cistiti non gravi risulta efficace anche assunto da solo.

Le proantocianidine, presenti nei mirtilli rossi, e il D-mannosio svolgono un’importante funzione antibatterica in quanto contrastano l’adesione dei batteri alle pareti interne della vescica.

La loro eliminazione attraverso le urine viene facilitata, riducendo i tempi di guarigione della cistite.

L’aggiunta di aromi ai frutti di bosco rendono il gusto di questi integratori cistite molto gradevole, facilitandone l’assunzione.

Consigli di utilizzo: assumere una bustina di Cistiflux A Plus al giorno, lontano dai pasti principali e, preferibilmente, prima di andare a dormire. Per ottenere maggiori benefici, assumere a vescica vuota.

È importante attenersi ai consigli di utilizzo e evitare di eccedere con le dosi, in quanto può avere effetto lassativo.

Inserito nella nostra guida come miglior integratore per cistite per la capacità di supportare efficacemente i trattamenti antibiotici.

Opinioni dei consumatori: i consumatori si dicono soddisfatti del prodotto. Gli integratori cistite Cistiflux vengono definiti efficaci sia in fase preventiva che con cistite in atto, soprattutto se abbinato a cura farmacologica.

Svariati clienti affermano che il prodotto sia stato consigliato loro dal medico curante. Il gusto viene riportato da molte persone come punto di forza del prodotto.

Cysticure Nutrimea per donne

Contenenti mirtillo rosso, ibisco e D-mannosio, questi integratori cistite sono totalmente vegetali.

Pensato per risolvere i problemi di cistite nelle donne, Cysticute Nutrimea è un valido alleato alla lotta contro la cistite e le infezioni urinarie.

I semplici ingredienti di origine vegetale di questi integratori sono:

  • mirtillo rosso: impedisce ai batteri cattivi di riprodursi all’interno della vescica;

  • D-mannosio: favorisce l’eliminazione dei batteri dalle vie urinarie, impedendo loro di attaccarsi alle pareti;

  • ibisco: possiede proprietà preventive che aiutano a mantenere la salute della vescica e ridurre le recidive di cistite;

  • capsula vegetale.

Perfetto non solo per curare, ma anche per prevenire le cistiti, questo integratore alimentare va assunto due volte al giorno.

Lo abbiamo scelto come miglior integratore per cistite per i vegani e per tutti coloro che hanno un occhio di riguardo verso l’ambiente. Infatti, oltre a essere vegan friendly, le capsule sono contenute in una confezione eco-compatibile.

Opinioni dei consumatori: molte le valutazioni da cinque stelle ottenute da questi cistite integratori.

Molti clienti affermano di aver ottenuto risultati durevoli dopo uno o due mesi di assunzione continuativa, eliminando definitivamente il problema delle recidive. Qualcuno sottolinea anche il buon rapporto qualità/prezzo.

Cos’è la cistite

Il termine cistite si riferisce a un’infiammazione, perlopiù di origine batterica, che interessa la vescica. Il batterio intestinale che più frequentemente provoca cistite è l’Escherichia Coli.

A differenza di quello che si pensa comunemente, il problema non riguarda solo le donne, seppure queste siano le più colpite.

Secondo alcune stime, circa il 20% della popolazione femminile mondiale soffre, nell’arco di tutta la vita, di almeno un episodio di cistite. L’incidenza aumenta con l’età: superati i 60 anni, circa una donna su due potrà soffrire di questo fastidioso disturbo.

Per quanto riguarda gli uomini, neanche loro, come abbiamo detto, si salvano del tutto. Il più delle volte, la cistite nel maschio si associa all’infiammazione della prostata di origine batterica e il numero di casi cresce con l’età.

Gli integratori cistite possono essere assunti da ambo i sessi.

Sintomatologia cistite

I sintomi della cistite sono tanto tipici quanto fastidiosi e, nel caso degli uomini, possono essere confusi con quelli della prostatite. I sintomi più comuni sono:

  • sensazione più o meno continua di dover svuotare la vescica;

  • aumento del numero di minzioni con riduzione del quantitativo di urina;

  • dolore al bassoventre;

  • sensazione dolorosa o bruciore quando si urina;

  • cattivo odore delle urine e colore torbido;

  • quando l’infezione si propaga, può presentarsi la febbre.

Cosa causa la cistite?

I fattori che possono concorrere a scatenare la cistite sono piuttosto numerosi. Tra i principali troviamo:

  • scarsa igiene intima: sia la mancanza di igiene che un suo eccesso possono essere alla base di questo disturbo;

  • pantaloni stretti: indumenti troppo attillati possono provocare irritazioni che, a lungo andare, si trasformano in cistiti;

  • sistema immunitario debole;

  • cibi o bevande irritanti;

  • eccessivo consumo di alcol;

  • temperature elevate e sudorazione;

  • stress;

  • diabete.

Nelle donne, la cistite può essere causata anche da:

  • rapporti sessuali in circa il 4% dei casi;

  • assorbenti interni

  • sostanze che alterano il ph e la flora batterica della vagina.

Per gli uomini, alle altre cause si aggiungono la prostatite e l’ingrossamento della prostata.

Cosa contengono gli integratori cistite

Gli ingredienti presenti negli integratori cistite devono svolgere alcune importanti funzioni nei confronti delle vie urinarie e, più nello specifico, della vescica.

Per prima cosa, devono aiutare l’organismo a liberarsi dei batteri cattivi, quindi devono rinforzare le difese immunitarie e evitare ricadute.

Molto importante anche la capacità di alcuni integratori cistite di ristabilire il corretto ph nella vescica e di ristabilirne o mantenerne la flora batterica.

Quando scegli il tuo integratore per cistite, devi prestare molta attenzione all’etichetta e assicurarti che uno o più dei seguenti elementi siano presenti: D-mannosio, mirtillo rosso, ibisco, uva ursina, melograno, estratti naturali, prebiotici, metionina.

Di seguito ti spieghiamo brevemente a cosa serve ognuno di questi ingredienti e come questi possano concorrere a creare il miglior integratore per cistite possibile.

Cistite integratori con D-mannosio

Il D-mannosio è uno zucchero semplice presente, in quantità limitate, in alcuni tipi di frutta. All’interno della vescica, cattura i batteri prima che questi si attacchino alle pareti interne della vescica.

In questo modo, ne favorisce l’eliminazione. Da qui deriva il suo potere antibatterico così utile per curare la cistite.

La maggior parte degli integratori per cistite presentano il D-mannosio fra i loro componenti.

Mirtillo rosso nei cistite integratori

Il cranberry o mirtillo rosso è uno dei principali ingredienti di questi integratori, quasi sempre presente. Ha un elevato effetto diuretico che, normalizzando l’attività delle vie urinarie, aiuta a drenare i liquidi.

Il suo noto potere antibatterico deriva proprio da questo; infatti, il miglior drenaggio impedisce ai batteri di riprodursi all’interno della vescica e ne aiuta l’eliminazione.

Ibisco e integratori per cistite

Noto soprattutto per la tisana rosso vivo dal classico sapore pungente, il karkadè, questa pianta officinale possiede proprietà importanti per il benessere della vescica.

Diuretico e astringente, l’ibisco nei cistite integratori svolge una funzione simile a quella del mirtillo rosso.

Infatti, proprio come quest’ultimo, blocca la proliferazione dei batteri nella vescica e ne facilita l’eliminazione grazie al drenaggio dei liquidi.

Ottimo per trattare e bloccare le cistiti recidivanti, possiede anche proprietà antimicotiche.

Uva Ursina

L’uva ursina, grazie alla presenza di una sostanza chiamata idrochinone, è in grado di eliminare i batteri dalle vie urinarie.

Possiede anche importanti proprietà diuretiche, che facilitano l pulizia e l’eliminazione delle scorie dalla vescica, riducendo l’infiammazione.

Melograno negli integratori per cistite

Le sue proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antiossidanti lo rendono un ingrediente ideale per gli integratori cistite.

Grazie al complesso polifenolico, inibisce la riproduzione dei batteri, in particolare dell’Escherichia Coli, nella vescica, impedendo loro di attaccarsi alle pareti.

Rimasti in sospensione nell’urina, i batteri vengono facilmente eliminati con la minzione. Questo processo favorisce la guarigione.

Altri estratti di origine naturale negli integratori cistite

Oltre a quelli già citati, che corrispondono ai più usati negli integratori specifici per cistite, ci sono altri estratti naturali molto utili per combattere questo disturbo. Tra questi, il ginepro, la salvia e l’echinacea.

Probiotici

Anche i probiotici costituiscono un valido aiuto per il benessere e la salute della vescica e delle vie urinarie. In particolare, aiutano a contrastare ricadute e recidive, svolgendo un’importante azione preventiva.

Favorendo la regolazione della flora intestinale, i probiotici aiutano a combattere l’Escherichia Coli prima che possa trovare la strada per infettare le vie urinarie.

Metionina

La metionina è un amminoacido essenziale che, regolando il ph del tratto urinario, lo acidifica. In questo modo, l’ambiente diventa inadatto per la proliferazione di batteri e il rischio di cistite viene scongiurato.

Integratori cistite: quando e perché assumerli

In presenza di sintomi tipici della cistite, come minzione frequente e scarsa, sensazione continua di dover urinare, dolore nella parte bassa del ventre, urina odorosa, dovresti subito correre ai ripari.

L’assunzione di integratori per cistite dovrebbe iniziare alle prime manifestazioni del problema. In alternativa, puoi utilizzarli periodicamente, per prevenire le infezioni urinarie e normalizzare le funzionalità della vescica.

Solitamente, le cistiti sono transitorie e di breve durata e l’uso di integratori rende ancora più veloce la guarigione e limita il rischio di ricadute.

In caso di recidive continue o di sintomatologia intensa con sangue nelle urine e febbre, è comunque meglio consultare il medico.

Quest’ultimo provvederà, dopo un accurato esame, a prescriverti i farmaci più adatti al tuo caso, in particolare antibiotici e antinfiammatori.

I cistite integratori possono venirti in aiuto anche in questo caso. Infatti, sono molti i prodotti adatti ad affiancare la terapia farmacologica.

Per non incorrere in effetti collaterali o interazioni fra integratori e farmaci, chiedi al tuo medico curante se c’è qualche controindicazione nell’utilizzo di determinate sostanze.

L’assunzione dei cistite integratori ti aiuterà a:

  • rendere più rapido e duraturo il processo di guarigione, anche se associati a terapia farmacologica;

  • migliorare la salute della vescica e delle vie urinarie;

  • aiutare a drenare i liquidi in eccesso;

  • favorire la diuresi e l’eliminazione delle tossine;

  • limitare le recidive.

Come prevenire e curare la cistite: non solo cistite integratori

La cistite è un disturbo davvero fastidioso e si presenta nei momenti e nei periodi meno indicati, creando forte disagio.

L’assunzione di integratori cistite è molto importante per prevenire e curare la patologia.

Esistono però altri importanti metodi che potrai abbinare al miglior integratore per cistite per preservare lo stato delle vie urinarie e ridurre le infezioni batteriche.

In particolare, un corretto stile di vita e alcune buone abitudini ti aiuteranno a ridurre il rischio di infezioni urinarie e della vescica.

Gli aspetti più importanti riguardano l’alimentazione, l’igiene, l’abbigliamento, insieme ad altri piccoli accorgimenti.

Bere molta acqua

Neanche il miglior integratore per cistite potrà aiutarti a combattere il problema se non bevi una quantità sufficiente acqua.

L’acqua è importante per il benessere e il corretto funzionamento di tutto l’organismo e le vie urinarie non fanno eccezione.

Consumare da un litro e mezzo a due litri di acqua al giorno favorirà la scomparsa della cistite e ti aiuterà a limitare i rischi che si ripresenti. Gli effetti benefici che otterrai sono:

  • aumento della diuresi;

  • pulizia delle vie urinarie;

  • eliminazione dei batteri presenti nella vescica.

Oltre alla semplice acqua, puoi assumere tisane dal potere diuretico, antinfiammatorio e lenitivo.

Le migliori tisane da abbinare agli integratori cistite sono quelle a base di calendula e malva, oltre a tè verde. Naturalmente, anche tisane a base di uva ursina e mirtillo rosso si riveleranno ottimi alleati contro la cistite.

Per non peggiorare la situazione, evita invece alcol e caffè, i quali possono infiammare la vescica e alterare il ph delle urine, provocando anche disidratazione. Tutti questi fattori possono favorire la comparsa della cistite.

Alimentazione da abbinare agli integratori cistite

Anche l’alimentazione può aiutare a migliorare o peggiorare il benessere della vescica. In particolare, assumere cibi che riescano ad acidificare l’urina può aiutare a uccidere i batteri presenti nella vescica e a tenere lontana la cistite.

Al contrario, cibi ricchi di grassi saturi, zuccheri semplici o piccanti, possono irritare l’intestino e favorire la proliferazione batterica.

Quindi, per ottenere i massimi risultati dai cistite integratori, abbinali al consumo dei seguenti alimenti:

  • frutta, meglio se di stagione e ricca di vitamina C, come i frutti di bosco e i mirtilli;

  • farine integrali per il transito intestinale;

  • pesce ricco di omega 3

  • cibi ricchi di fibre

  • yogurt e kefir, ricchi di probiotici e fermenti lattici, ossia batteri buoni che aiutano a normalizzare la flora batterica;

Al contrario, evita:

  • gli zuccheri semplici: i batteri che provocano l’infiammazione ne sono ghiotti!

  • I cibi ricchi di grassi saturi in quanto favoriscono le irritazioni;

  • i formaggi e le spezie piccanti;

  • i fritti

  • le salse

  • gli insaccati.

Abbigliamento anti-cistite

Non viene spontaneo collegare abbigliamento e cistite, eppure indossare indumenti sbagliati può favorire l’insorgere di questo fastidioso problema.

I due problemi principali causati da pantaloni, collant e intimo sono:

  • mancanza di traspirazione con conseguente eccessiva sudorazione;

  • pressioni o traumi ripetuti dovuti a indumenti troppo stretti.

Risolvere il problema non è particolarmente difficile.

Innanzitutto, è importante scegliere intimo che favorisca i processi di traspirazione. Il materiale minore è il cotone, fibra naturale che non irrita la pelle e limita la sudorazione e la proliferazione batterica.

In secondo luogo, limitare al massimo l’uso di collant, body, leggings, pantaloni o tute aderenti.

Oltre al continuo sfregamento, anche l’abbigliamento stretto limita la traspirazione e crea terreno fertile per lo sviluppo di batteri.

Altre buone abitudini da abbinare al miglior integratore per cistite

Finiamo l’articolo elencando alcune ulteriori buone abitudini che, abbinate all’utilizzo del miglior integratore per cistite, ti aiuteranno a prevenire e curare il disturbo:

  • igiene intima: l’igiene intima quotidiana è molto importante per limitare la proliferazione dei batteri, ma anche per mantenere il corretto ph. Oltre a non trascurarla, è anche importante scegliere i prodotti giusti. Questi non devono essere troppo aggressivi e devono avere il ph corretto. L’asciugatura dovrebbe sempre procedere dalla zona genitale verso quella anale, per evitare di trasportare batteri intestinali verso l’apertura vaginale;

  • evitare di trattenere l’urina a lungo: urinando, si espellono i batteri e si pulisce la vescica. Trattenere l’urina favorisce la proliferazione batterica all’interno dell’organismo, aumentando il rischio di incorrere in episodi di cistite;

  • prediligere l’utilizzo di assorbenti esterni e cambiarli di frequente per limitare la proliferazione batterica.

Scopri tutti gli articoli sul nostro sito, oppure visita la pagina Instagram di un nostro partner.