Selenio integratore

selenio integratore

Sai a cosa serve il Selenio integratore? Tutti sanno che i due minerali sono indispensabili strumenti di difesa e bellezza.

Al primo posto, tra i selenio integratore, troviamo proprio loro. Ma perché?

La ricerca insegna che entrambi sono benefici per il sistema immunitario, per il quale svolgono un’azione antiossidante, e poi, come ben sapranno le ladies (e anche i men all’ascolto) che ci seguono, apportano un aiuto da record per il mantenimento di capelli e unghie.

Questi grandi artefici di bellezza e salute sono onnipresenti: li troviamo, infatti, nel sangue, nei tessuti, nei liquidi corporei e negli organi. Prendono parte a importanti processi metabolici ed enzimatici.

Siamo consapevoli dell’importanza dei selenio integratore e Zinco, una domanda sorge spontanea: quali sono i migliori selenio integratore ?

Vi riportiamo una carrellata di suggerimenti per l’acquisto. Tra i migliori integratori selenio integratore, troviamo:

Migliori 4 Selenio integratore a confronto, recensioni e guida alla scelta: L’integratore Zinco e Selenio della Vitamaze® Biotina 10000 mcg. 

Selenio integratore utile per la pelle, la crescita dei capelli e per unghie sane. Contiene 365 compresse sufficienti per 12 mesi. Comprende, inoltre, vitamina B7.

Il selenio integratore della Vitamaze è senza additivi non necessari. Qualità tedesca.

Il selenio integratore della Vitamaze contiene gli ingredienti: agenti di carica (Cellulosa microcristallina), Zinco gluconato, amidi modificati, Biotina (Vitamina B7), Selenite di sodio.

Il selenio integratore della Vitamaze è considerato tra i migliori in commercio grazie al suo alto dosaggio: 10.000 µg di biotina (10 mg) e 10 mg di zinco e 55 µg di selenio in una compressa, costituendo il 100% della dose quotidiana nella forma della migliore biodisponibilità.

La Biotina, conosciuta anche con il nome di vitamina B7 o H (per i capelli), fa parte della vitamina B.

La Biotina agisce come un coenzima nel corpo, consentendo la conversione di grassi, carboidrati e proteine, dei quali il corpo ha bisogno per produrre energia.

La biotina del selenio integratore della Vitamaze è realizzata da elementi a base vegetale. Questo gli permette d’essere facilmente assimilato dal corpo. È indicato anche per vegani e vegetariani.

Da evidenziare anche la maggiore biodisponibilità: non essendo presente, infatti, il discusso additivo magnesio di stearato (sale di magnesio da acidi grassi) è garantito l’assorbimento ottimale dei principi attivi.

Come assumere il selenio integratore: assumere 1 compressa al giorno con un abbondante bicchiere d’acqua

Integratore Zinco & Selenio con Biotina della Gloryfeel

Il selenio integratore con Zinco e Biotina della Gloryfeel comprende 400 compresse, è l’Integratore d’eccellenza per capelli, pelle e unghie. Contiene anche Vitamina B7 utile per il rinforzo e la crescita di unghie e capelli.

È un prodotto Vegan. Gli ingredienti contenuti in questo integratore di Zinco e Selenio sono: D-biotina, zinco bisglicinato, selenite di sodio, riempitivo: cellulosa microcristallina.

Perché è tra i migliori selenio integratore? Per i più svariati motivi. In primis perché nutre dall’interno i capelli e le unghie danneggiati attraverso il complesso di Biotina, Zinco e Selenio, poi permette la stimolazione della loro crescita e li rende sani e forti.

Un altro punto di forza di questo selenio integratore è dato dal rapporto qualità prezzo: l’integratore di Zinco e Selenio della Gloryfeel contiene 400 compresse, sufficienti per garantire un trattamento di 13 mesi.

L’integratore di Zinco e Selenio della Gloryfeel, inoltre, contiene 10 mg di Zinco e 55 mcg di Selenio, 1000 mcg di Biotina integrata, assicurando la copertura del fabbisogno giornaliero.

Il prodotto è 100% Vegan, senza additivi e OGM. È un selenio integratore privo di aromi, coloranti, stabilizzanti, lattosio, glutine, conservanti o zuccheri aggiunti. Ideale per chi è intollerante o allergico, per vegani e vegetariani.

L’integratore Zinco e Selenio della Glorufeel è testato scientificamente da laboratori indipendenti certificati per provare il contenuto di vitamine e oligominerali, la purezza degli ingredienti e l’assenza di sostanze nocive.

Con l’integratore Zinco e Selenio della Gloryfeel è allegato un ebook contenente molte informazioni base.

Come assumere l’integratore di Zinco e Selenio: assumere 1 compressa di selenio integratore al giorno con un abbondante bicchiere d’acqua durante il pasto principale.

Integratore Zinco e Selenio della Vegavero®.

Selenio Integratore Vegavero, contiene: Zinco, Selenio, Bardana e Fico d’India. Comprende 120 capsule, è prodotto 100% NATURALE. Utilizzato contro Acne, Dermatite Seborroica, Psoriasi. È prodotto Vegan.

Gli ingredienti contenuti in questo prodotto, uno tra i migliori integratori di Zinco e Selenio, sono: Aquamin (magnesio marino 33%), distillato secco erba, distillato secco di rizoma, zenzero, distillato secco di corteccia, salice bianco, olmaria, salicina, vitamina B2 (riboflavina).

Gli elementi che lo rendono uno tra i migliori integratori Zinco e Selenio sono derivati in primis dalla formula Skin Control Complex.

Il prodotto selenio integratore, infatti, è stato specificamente sviluppato per sostenere la pelle contro le problematiche più comuni: acne di viso e corpo, dermatite seborroica, eczema e psoriasi.

L’integratore è 100% naturale, contiene ingredienti naturali di alta qualità. Tra questi sono inclusi: Vitamine B (tra cui biotina, niacina e acido folico), Zinco da lievito inattivo, Selenio da semi di senape, Vitamina D3 vegana dai licheni e Actrisave.

Una miscela clinicamente studiata di riso nero, fiori di fico d’India e la viola del pensiero (Viola tricolor), l’estratto di Bardana (Arctium lappa) e i fiori di Luppolo (Humulus lupulus).

È un prodotto vegano e senza additivi come la cellulosa microcristallina e il Magnesio Stearato. Non contiene lattosio o gelatina, ideale sia per chi è intollerante o allergico e sia per vegetariani e vegani.

Come assumere Selenio integratore: assumere 2 capsule al giorno, in corrispondenza di un pasto, con acqua a sufficienza.

Integratore Selenio e Zinco Newitt, della Radiumfarma benessere, Lineawit.

Selenio integratore alimentare di fattori antiossidanti (vitamina C, E, Selenio e Zinco) e Vitamina A. Comprende 30 Compresse. Prodotto italiano.

Il selenio integratore e zinco della Radiumfarma benessere, Lineawit, con l’aggiunta di vitamine C, E, A, protegge le cellule dallo stress ossidativo (invecchiamento) provocato dai radicali liberi, di origine metabolica e ambientale, e rafforza il sistema immunitario.

La Vitamina A e lo zinco, inoltre, contribuiscono al mantenimento della normale capacità visiva. Il prodotto contiene 30 compresse.

La pratica confezione blister garantisce un’igienica conservazione del prodotto fino al momento del consumo.

L’integratore Selenio e Zinco della Radiumfarma benessere, Lineawit, è un prodotto italiano. Come assumere il selenio integratore e zinco: assumere 1 compressa al giorno.

Cosa sono questi fantomatici processi?

Il nostro corpo, per auspicare in un duraturo e sereno processo vitale, deve assicurarsi una serie di processi interni che hanno lo scopo di permettere la produzione di energie con le quali sorreggersi.

E per procurarsi le energie necessarie, punta su una delle passioni umane: l’alimentazione e con essa tutti quei processi metabolici che ne conseguono. Ti vedo. Stai pensando: “I processi che”?

Mi tocca proprio partire dalle origini! I processi metabolici sono quell’insieme di azioni che il nostro corpo esegue senza chiederci nulla, per trasformare le sostanze che ingurgitiamo, in energia.

Ne segue che, in questo modo, agevola la messa in opera delle attività essenziali per mantenere la nostra “impalcatura” funzionale e vivente, evitandone la sua caduta.

Ma vogliamo essere più pignoli?!

I processi metabolici si suddividono in due gruppi: i catabolici e gli anabolici.

Durante i processi catabolici (i magazzinieri del caso), l’organismo scompone le molecole più complesse, come lipidi e carboidrati, che introduciamo attraverso il cibo, per poi ricomporle in molecole più facili da sfruttare, per creare un vero e proprio “magazzino” di riserve energetiche!

I processi anabolici, invece, seguono quelli catabolici. Il nostro intelligentissimo organismo agguanta le strutture decomposte dai processi catabolici, rielaborandole e utilizzandole per la produzione di tutti quei tessuti (osseo e muscolare) basilari per il nostro corpo.

In questa delicata fase, si costruisce la nuova massa muscolare. Insomma, per dirla tutta: Amazon non può competere con il nostro organismo.

Questi, infatti, vince il premio Nobel della produzione! Inizia a reperire le materie prime dal cibo per poi ordinarle, in modo tale che chiunque possa utilizzarle.

Per comprendere l’importanza degli integratori Selenio e Zinco, dobbiamo fare un’altra distinzione: tra metabolismo basale ed energetico.

Quello basale è caratterizzato dai processi metabolici a riposo. Eh sì, cari lettori.

Il nostro corpo non è mai pienamente fermo. Anche durante il nostro “non fare niente”, in realtà, il corpo ha bisogno di energia non solo per la massa magra (presente in maggiore quantità negli uomini), ma anche per mantenere, sani e belli, alcuni organi: fegato, reni, cuore e cervello.

E perché gli integratori Selenio e Zinco sono importanti?

Per la semplice ragione che, con il passare del tempo, detto in poche parole, con l’invecchiamento, questo metabolismo si riduce. E il metabolismo energetico? Lo dice lui stesso: è formato da quei processi che non costituiscono il metabolismo basale.

Ovvero: l’attività fisica giornaliera e il consumo di energia richiesto dai processi stessi per la digestione del cibo. Nella realtà dei fatti, il metabolismo energetico è sempre più basso del metabolismo basale.

Ma se, per svariati motivi, aumentiamo la nostra attività fisica (potremmo per esempio avere la voglia di circumnavigare la terra a piedi o che so, salire e scendere dall’Everest più volte al giorno… vorrei proprio vedere come!) anche il dispendio energetico aumenterà vertiginosamente!

Da ricordare

Pure uno stato di malessere, per paradosso, consumerà più riserve energetiche. Meglio l’Everest, che dite?! A questo punto, vediamo da vicino gli integratori Selenio e Zinco, le loro caratteristiche e perché sono validi strumenti d’aiuto.

Il Selenio

Il Selenio è un oligominerale micronutriente che possiede molte qualità e svolge altrettante funzioni. È contenuto maggiormente negli alimenti animali (specie nei pesci di mare), ma è presente anche in legumi, cereali, semi oleosi, frutta e ortaggi.

Nell’organismo umano, vi stupirà sapere che il Selenio è concentrato soprattutto nel fegato e nella ghiandola tiroidea.
Ma le qualità?

In primis, è famoso per le sue proprietà antiossidante e disintossicante che garantiscono alla pelle e alle mucose la loro naturale bellezza.

Dobbiamo sottolineare, però, a caratteri cubitali, la funzione protettiva che il Selenio detiene sull’apparato cardiovascolare, grazie alla sua capacità di proteggere le membrane cellullari dall’ossidazione.

Non solo. La tiroide dove la mettiamo?! Il Selenio è indispensabile alla trasformazione della tiroxina (T4) in tiiodotironina (T3), per intenderci: svolge un ruolo da coach nel supportare la funzione tiroidea.

Incredibile ma vero: il Selenio può limitare la famigerata e temuta malattia autoimmune “Tiroidite di Hashimoto” nella quale, le cellule tiroidee vengono attaccate dal sistema immunitario che, perdendo la bussola, le considera estranee.

Per la serie: se non son matti, non li vogliamo!

Per queste ragioni (vi paiono poche?!) integrare la nostra alimentazione con l’utilizzo, appunto, di un integratore di Selenio, non è solo buona consuetudine, ma necessità impellente!

Alcuni studi hanno dimostrato una correlazione tra la carenza di Selenio e l’insorgere di gravi patologie: gastrointestinali, cerebrali e articolari.

Secondo le ricerche condotte, il fabbisogno giornaliero di Selenio è tra i 20 e i 200 microgrammi.

E non dimentichiamoci il fattore “Saloon di bellezza”! L’utilizzo di un integratore di Selenio può, in effetti, contribuire a mantenere la nostra chioma bella e sana.

Il Selenio è parte costituente di cisteina e metionina (devo esibire le mie nozioni tecniche, ogni tanto, no?!), due elementi fondamentali per lo splendore dei capelli.

L’uso dell’integratore di Selenio apporta benefici anche al cuoio capelluto, rinnovandone le cellule.

Inoltre, saranno contenti di venirne a conoscenza gli ometti: agevola la spermatogenesi (il processo di formazione degli spermatozoi). E “last but not least” mantiene unghie perfette.

E ora passiamo al compagno d’azione: lo Zinco.

Lo Zinco è un minerale importante non solo per il funzionamento degli ormoni e dell’insulina nel nostro organismo, ma anche per la vista, l’olfatto e la memoria.

Scopriamolo meglio. Lo Zinco, come accennato, è fondamentale per l’organismo.

È uno di quei sistemi enzimatici basilari per il corretto funzionamento di insulina, ormoni della crescita e sessuali. Il nostro organismo, di consuetudine, ne contiene da 1,4 a 2,5 grammi, stivati per lo più nei muscoli e nei globuli bianchi e rossi.

Nel plasma, invece, è presente come complesso avente vari amminoacidi e proteine. Lo zinco, per le sue proprietà, è basilare per un’adeguata crescita corporea e per il controllo del metabolismo e, nemmeno a dirlo, del peso.

È coinvolto nel funzionamento della vista, dell’olfatto, della memoria e del tatto. Per questo, una carenza di zinco provoca alterazioni sensoriali e intellettive.

E negli ometti? Lo zinco è un elemento “apprezzabile” per la produzione di sperma.

Ci verrebbe da chiederci, arrivati qui, quali sintomi accuseremmo se vi fosse una carenza di zinco. Sicuri di volerlo sapere?

Dunque, avremmo: perdita di capelli, diarrea, eruzioni cutanee, infezioni frequenti a causa del mal funzionamento del sistema immunitario e disturbi mentali (anche se, in questo periodo, più che la carenza del Selenio, a causarli, sono tutt’altri problemi).

Nei casi più gravi, una carenza di Zinco può portare a ritardi nello sviluppo e nella maturazione sessuale e impotenza (Oddio!).

Può pregiudicare il gusto, l’olfatto e la guarigione delle ferite. Inoltre un’insufficienza di zinco può aumentare il rischio di rimanere sprovvisti di vitamina A.

La presenza di Zinco è rilevante sia per stabilizzare le membrane e altri componenti cellulari, sia per la struttura e l’integrità degli organi.

È utile, e lo evidenziamo, per la divisione cellulare e per la crescita e lo sviluppo durante la gravidanza, l’infanzia e l’adolescenza.

Inoltre è interessato nella rivelazione dei geni, nella sintesi del DNA, nella riparazione dei tessuti e nella guarigione delle ferite.
E volete conoscere una curiosità?

Recenti studi indiani hanno dimostrato che lo Zinco è utile anche per combattere il raffreddore, perché aumenta i linfociti T!

Qual è il fabbisogno giornaliero di Zinco?

La dose giornaliera, seguendo le indicazioni europee, è raccomandata a 15 mg. Nelle donne, durante il periodo della gravidanza, sale a 19 mg.

Non ce ne sarebbe bisogno, ma la modalità “repetita iuvant” è sempre apprezzata: l’utilizzo di selenio integratore e zinco, per tutte le motivazioni sopra esposte, diventa essenziale!

Scopri tutti gli articoli sul nostro sito, oppure visita la pagina Instagram di un nostro partner.