Watt integratori

watt integratori

Hai mai sentito parlare dei Watt integratori? Conto alla rovescia: 3, 2, 1…go! 

Il periodo che ci lasciamo alle spalle è stato pesante ed estremamente lungo. I nostri muscoli si sono afflosciati, le maniglie dell’amore sono spuntate ovunque e, in generale, il nostro corpo ha subito una fase lievitante.

Gli sportivi lo sanno bene: fermarsi è devastante, sia per l’organismo che inizia ad accusare malesseri e sia per l’aspetto psicologico, erroneamente relegato.

L’attività fisica, non per forza agonistica, apporta molti effetti benefici.

Lo dimostra la classica passeggiata a contatto con la natura. Mentre i passi si alternano e gli occhi contemplano la bellezza che ci circonda, il nostro organismo, in toto, ritorna a vivere. E a vivere bene.

D’altronde è risaputo: l’attività sportiva, quotidiana, aiuta a prevenire e curare malattie metaboliche (come l’obesità e il diabete), cardiovascolari (cardiopatia e osteoporosi), tumori (colon-retto, seno), depressione, disturbi del sonno e dell’ansia in generale.

Inoltre, migliora anche l’aspetto fisico, riducendo gli effetti negativi dello stress e rallentando l’invecchiamento.

E non è tutto. L’attività sportiva, secondo alcune ricerche scientifiche, garantisce molti vantaggi: previene, nei bambini e ragazzi specialmente, i comportamenti a rischio come l’abuso di alcool, atteggiamenti violenti, diete non adeguate.

Aumenta l’autostima e aiuta a gestire l’ansia dovuta alle situazioni stressanti.

Migliori 4 watt integratori a confronto, recensioni e guida alla scelta: Integratore ciclismo della Watt.

Bevanda della linea Sali+ Performance Electrolyte al gusto di arancia da 500gr. Gli ingredienti del Watt integratori per ciclisti in bevanda sono:

  • maltodestrine 77,3%,
  • fruttosio 9,3%.

Acidificante:

acido citrico.

Correttore di acidità:

  • citrato trisodico;
  • aroma,
  • magnesio citrato,
  • L-tirosina, glicina,
  • colina bitartrato,
  • L-carnitina tartrato.

Agente antiagglomerante:

  • tricalcio fosfato;
  • potassio cloruro, caffeina,
  • acido L-ascorbico (vitamina C).

Edulcoranti:

  • glicosidi steviolici (estratti da foglie di Stevia rebaudiana Bertoni),
  • sucralosio;
  • coenzima Q10,
  • piridossina HCl (vitamina B6).

La linea dei watt integratori ciclismo, Sali+ Performance Electrolyte, è una miscela di carboidrati (Vitargo®, maltodestrine e fruttosio), vitamine, sali minerali e contiene anche aminoacidi, L-carnitina, colina, coenzima Q10 e caffeina.

L-Tirosina è precursore dell’adrenalina, mentre la glicina favorisce la produzione di creatina e partecipa nella sintesi proteica.

La Colina svolge un ruolo nel mantenimento della membrana cellulare e la L-Carnitina trasporta gli acidi grassi verso i mitocondri, favorendo la loro trasformazione in energia.

Sali+ Performance Electrolyte hanno un’azione antiossidante sostenuta dal Coenzima Q10. La quantità di caffeina contenuta in ml 500 ml, corrisponde 1,5 circa di caffè espresso.
Come assumere il prodotto: sciogliere 40 g (4 misurini) in ml 500 di acqua.

Nella seconda fase dell’attività ciclistica, detta sotto sforzo, è importante reintegrare nutrienti persi a causa dello sforzo attraverso i Watt integratori.

Per idratarci possiamo utilizzare la stessa bevanda ipotonica utilizzata nella prima fase e (Watt integratori ciclismo Sali+ Performance Electrolyte sopra riportata).

Barretta “The Big Bar” della Watt. Gusto Cocco. Box da 24 Barrette Proteiche 80g.

Se però, in sella alla famosa bersagliera ci stiamo da ore, l’acqua da sola non basta ad apportare tutti i sali minerali di cui abbiamo bisogno (se non lo sapete: con ogni litro di sudore ci salutano 2-3 grammi di sodio!).

Ancora peggio quando le scorte energetiche si svuotano. È importante, a questo punto, ricorrere a watt integratori facili da digerire, che vengano assimilati senza sovraccaricare l’organismo.

Un modo popolare è quello della barretta energetica, che può fornire vitamine, carboidrati e proteine.

Gli ingredienti dei watt integratori, in barretta “The Big Bar”, sono:

  • proteine del latte 30%,
  • sciroppo di glucosio,
  • cioccolato al latte di copertura 20% (zucchero, latte intero in polvere, burro di cacao, pasta di cacao, emulsionante: lecitina di soia; aroma naturale di vaniglia),
  • galattooligosaccaride (derivati del latte),
  • olio di semi di girasole,
  • cocco disidratato 3%,
  • fruttosio,
  • umidificante: sorbitolo;
  • conservante: sorbato di potassio, aromi.

I Watt integratori ciclismo della Watt comprendono una serie di Barrette proteiche, tra le quali quella sopra esposta. È una Barretta proteica ricoperta di cioccolato al latte al 30%. Prodotto Gluten free.

Watt integratori Big Bar è una barretta contenente un alto livello (30%) di proteine del siero del latte. E’ ricoperta di cioccolato al latte.

Poiché è proteica aiuta a mantenere la massa muscolare. Big Bar non contiene grassi idrogenati, proteine del collagene idrolizzato.

Modo di utilizzo: assumere una barretta per il mantenimento e crescita della massa muscolare prima e/o dopo l’attività fisica. Oppure come snack proteico.

In alternativa potremmo ricorrere ai Watt integratori gel, proposti in flaconcini da succhiare, perché contengono un’elevata dose di zuccheri veloci (maltodestrine e fruttosio) atti a ripristinare rapidamente le scorte di glicogeno nel sangue.

Watt integratori ciclismo della Watt, BCAA Ride Gel+, gusto tutti frutti. La confezione contiene 50 pezzi da 40 ml.

Gli ingredienti degli integratori ciclismo Watt, nello specifico quelli della linea BCAA Ride Gel+, sono: acqua, glucosio, fruttosio, maltodestrine, Vitargo (amilopectina di orzo), acidificante: acido citrico, L-leucina, carbossimetilcellulosa, conservante, potassio sorbato, L-valina, L-isoleucina.

I Watt integratori ciclismo della Watt, e nello specifico la BCAA Ride Gel+, sono soluzioni equilibrate di glucidi (carboidrati) semplici e complessi capaci di fornire all’organismo energia a brevissimo, medio e lungo termine.

L’energia elargita dai carboidrati è fruibile dall’organismo in un breve arco di tempo: da alcuni minuti fino a qualche ora dall’assunzione.

Questo è importante perché riflette il diverso tempo di assorbimento dei singoli carboidrati (per destrosio e fruttosio breve, per maltodestrine più a lungo). Il prodotto è caratterizzato dalla presenza di aminoacidi ramificati e per l’assenza di caffeina.

Come assumere: si consigliano una o più confezioni monodose prime e/o durante l’attività fisica, a seguito del fabbisogno. Si possono assumere preparati in polvere ricchi di amminoacidi ramificati. E riposare, orgogliosamente spaparanzati. 

Watt integratori per ciclisti della Watt, Glutammina+ Polvere. Confezione da 300 g.

Gli ingredienti degli integratori ciclismo della Watt, in particolare gli aminoacidi a catena ramificata, sono:

  • L-leucina (Kyowa Quality®),
  • L-valina (Kyowa Quality®),
  • L-isoleucina (Kyowa Quality®),
  • aroma,
  • acidificante: acido citrico;
  • agente antiagglomerante: tricalcio fosfato;
  • correttore di acidità: citrato trisodico;
  • edulcoranti: sucralosio,
  • glicosidi steviolici (estratti da foglie di Stevia rebaudiana Bertoni);
  • piridossina cloridrato (vitamina B6),
  • tiamina cloridrato (vitamina B1).

Watt integratori. L-leucina, L-isoleucina, L-valina, sono i tre elementi essenziali compresi negli aminoacidi ramificati.

Quando l’organismo è sotto sforzo, gli aminoacidi ramificati sono in grado di promuovere la sintesi proteica e possono servire come substrati per la produzione di energia (attraverso la gluconeogenesi).

I Branched Chain Amino Acid (BCAA), nella formulazione arricchita di leucina, permettono risultati migliori ai fini di supporto alla massa e al recupero muscolare.

Modo d’uso: si consiglia l’assunzione di questi Watt integratori, con quantitativo massimo di 5 g al giorno con un bicchiere d’acqua.

E quando il nostro giretto si è concluso? Cosa dobbiamo fare?

Watt integratori. Un errore molto comune tra i ciclisti (soprattutto tra gli sportivi che prediligono la domenica mattina, da qui il detto) è quello di arrivare a casa.

Trascorrere momenti di meritato rinfresco sotto la doccia, sedersi a tavola e ingurgitare chili di cibo con la scusa che si è “consumato” o meglio “bruciato”.

Nello stesso momento in cui pregustiamo questi attimi di paradiso culinario, il nostro fisico già debilitato dall’uscita, si sente costretto a svolgere gli straordinari (non voluti e neppure retribuiti) per digerire alimenti complessi.

Secondo voi, a rigor di logica, come tradurreste questa operazione?

In un’unica parola: Aiuto!

Cerchiamo di capirlo: il pasto, dopo un’attività così faticosa, è meglio che sia frugale e a base di alimenti facilmente digeribili e ricchi di carboidrati (per ripristinare il glicogeno nel sangue). 

Lo dobbiamo fare evitando le bevande gassate o alcoliche (vi vedo, mettete via quella birra!) e integrando le riserve idriche con l’assunzione di acqua e di bevande isotoniche.

Va detto, inoltre, che nelle ore immediatamente successive all’allenamento, il muscolo essendo molto ricettivo, è pronto ad assimilare i nutrienti corretti al suo rafforzamento.

Durante questo lasso di tempo, chiamato finestra anabolica, è molto importante che il ciclista assuma preparati proteici che aiutino la costruzione dei muscoli.

Introdurre Watt integratori per ciclismo, in questa fase di recupero, è un’ottima idea perché questi nutrienti aiutano il nostro organismo a recuperare in fretta, eliminando le tossine prodotte dalla catabolisi: la trasformazione dei nutrienti in energia.

Ricapitolando

Abbiamo illustrato i vari meccanismi fisici che subentrano quando decidiamo di uscire in bicicletta; siamo informati sulle condizioni necessarie per svolgere con responsabilità questo meraviglioso sport.

Conosciamo una delle linee migliori per quanto riguarda gli Watt integratori alimentari del ciclismo: la Watt.

Essere rimasti in casa, emigrando dalla camera da letto al divano, e facendo un’inadeguata attività (tra i molti sport casalinghi ricordiamo quello classico: il sollevamento pesi con il telecomando), non ci ha per nulla agevolato.

Ammetiamolo, però, i meno pigri hanno trovato alternative per non rimanere completamente immobili. Dicevamo…

Ora che possiamo riprenderci il mondo, non esitiamo ad uscire più spesso e a ritagliarci un po’ di tempo per rimettere in forma la nostra persona, nella sua totalità.

Ovviamente, se ci siamo “espansi” a dismisura, non è che possiamo pretendere di iscriverci alla maratona di New York o perdere peso in pochi giorni.

Dobbiamo abbinare all’attività fisica, che rimane essenziale, anche una dieta equilibrata, aggiungendo integratori alimentari utili che diano una mano al nostro progetto di benessere.

Assunzione alimentare

Non è scontato dire che, chi pratica sport, anche solo a livello amatoriale, solitamente è molto più attento all’alimentazione e assume quotidianamente integratori alimentari specifici, nella convinzione di migliorare le proprie prestazioni sportive o mantenersi più in forma.

La quinta indagine di settore presentata da Federsalus nel 2020, in collaborazione con Iqvia, e le nuove ricerche condotte da Elite-Borsa italiana e Intesa San Paolo hanno evidenziato che la filiera degli integratori alimentari, in Italia, raggiunge circa 3,7 miliardi di euro. Di pari passo aumentano gli investimenti e si scommette sull’export.

Una larga fetta, in questa ricerca, è collegata agli integratori sportivi, principalmente quelli “energetici” a base di amminoacidi (proteine), vitamine e Sali minerali.

Una tra le aziende più conosciute nel settore dei Watt integratori sportivi è la Watt.

La Watt è un’azienda padovana di riferimento, nell’ambito degli integratori alimentari, che ha scelto di investire sulla ricerca della qualità, la salvaguardia della salute e il miglioramento dell’esperienza sportiva e delle performance.

L’azienda Watt si pone come obiettivi, quello di formulare, produrre e commercializzare complementi alimentari per la vita quotidiana e a supporto dell’attività sportiva.

Utilizza prodotti di alta qualità, impiegando le migliori materie prime e, in laboratorio, è ben attenta a produrre la quasi totalità dei prodotti che commercializza, assicurando, con questa opzione, il controllo massimo.

Va da sé che, l’azienda Watt riesce a garantire un catalogo prodotti sempre in linea con le innovazioni scientifiche e con la ricerca.
Gli integratori Watt abbracciano molteplici settori sportivi: atletica, bodybuilding, ciclismo, corsa, fitness, nuoto, sporti di squadra, triathlon.

Ma non solo. I Watt integratori sono utili anche per il mantenimento del sistema immunitario e per garantire benessere al corpo.

Ci sono, infatti, alcune gamme di prodotto come la Advance (il kit per le mamme, ad esempio, contiene Dima Therm e Trico Health) che, attraverso l’utilizzo di estratti vegetali, non solo stimola e attiva il metabolismo basale (Dima Therm), ma con l’aggiunta di vitamine e minerali (Trico Health), aiuta i capelli della donna a mantenere la loro bellezza.

Nello specifico dell’articolo che stiamo redigendo, però, ci concentreremo sugli integratori alimentari sportivi, con evidenzia per quelli relativi all’attività ciclistica.

Questa scelta è ponderata proprio in funzione al periodo che stiamo vivendo e alla necessità impellente che scaturisce dopo mesi di “reclusione forzata”.

Il ciclismo, in effetti, è tra gli sport più praticati quando si percepisce il gusto di ritornare all’aria aperta!

Prima di approfondire le caratteristiche di alcuni integratori Watt ciclismo, vorremmo raccogliere qualche informazione utile sull’attività sportiva in generale.

E in particolare a cosa servono gli integratori alimentari.

Gli integratori alimentari, che si impegnano per essere utili nello sport, possono, a seconda dei casi, mettere a disposizione più energie per l’esercizio, collaborare nell’aumentare la massa muscolare, o aiutare a perdere peso.

Ad esempio, le proteine del siero di latte sono rinomate per la loro capacità di promuovere l’aumento della massa muscolare e la perdita di peso, mentre la caseina è considerata una fonte di proteine disponibili a lungo termine.

Quelle soia, invece, sono adatte all’alimentazione vegetariana e vegana.

Gli amminoacidi ramificati e la leucina (sportivi di natura) aiuterebbero invece a ridurre l’indolenzimento muscolare, mentre la glutammina (saggia terapeuta) favorirebbe il recupero dopo l’attività fisica.

Continuando: la taurina è salutare per il funzionamento del metabolismo; la creatina, invece, aiuterebbe a prolungare energie e forza; l’idrossimetilbutirrato (non è uno scioglilingua) utilizzato per ridurre i danni muscolari indotti dall’esercizio e la beta-alanina a limitare l’affaticamento.

La carnitina, infine, aumenterebbe i livelli dei recettori per gli androgeni e aiuterebbe a bruciare i grassi.

Altri ingredienti famosi per la loro capacità di favorire l’uso dei grassi sono: l’estratto di tè verde, i chetoni del lampone e l’estratto di caffè verde.

E non scordiamoci l’olio di pesce, ricco di omega 3, che riduce l’indolenzimento muscolare e la caffeina che ci aiuta ad esercitarci con minori difficoltà.

Insomma, come abbiamo visto, l’utilizzo degli integratori alimentari per l’attività fisica (e gli integratori alimentari Watt sono i migliori) apportano benefici e aiuti indispensabili per permetterci di praticare ogni tipo di sport senza paura.

Entriamo ora nello specifico degli integratori Watt ciclismo.

Quando parliamo di ciclismo, ci prefiguriamo che gli integratori servano solo per il giro d’Italia, mentre per la pedalata escursionistica, o meglio ancora, per quella amatoriale tra pinete, boschi, in riva al fiume, o in città, pare a volte esagerato, assumere integratori specifici. Niente di più errato.

Gli integratori alimentari ciclismo sono un valido aiuto per tutti, a maggior ragione per chi non ha la “pedalata assistita”, passatemi la metafora!

D’altro canto, girano strane leggende metropolitane legate a questo e quell’altro integratore miracoloso che permette addirittura di raggiungere le vette più alte senza nessuna fatica.

Sfatiamo i miti: non esiste integratore alimentare che possegga virtù magiche. Ma capire qual è quello più idoneo, può certamente migliorare la nostra prestazione atletica.

Partendo dalle origini, vorremmo ricordare cosa significa il termine “integratore”. Integrazione deriva appunto da “integrare”, ovvero colmare laddove vi siano lacune.

Il verbo in questione ci fa comprendere un concetto importante, che sta alla base di ogni ricerca: l’integratore è quell’aiuto in più da assumere per sostenere il nostro corpo durante l’attività fisica e per accelerare il recupero.

Integrare non vuol dire sostituire. Teniamo a precisarlo. Il nostro organismo, per lavorare al meglio, ha bisogno di seguire un’alimentazione sana, dedicata.

L’integratore alimentare, nello specifico quello Watt, può arrivare a colmare i fabbisogni richiesta dalla pratica sportiva.

I famosi paninozzi stile fast food, ingurgitati tra una pedalata e l’altra, seguiti poi dalle compresse degli integratori alimentari (per la serie: mi ingozzo il più possibile per avere energia, e poi ci metto pure le pastigliette magiche) non è certamente consigliabile.

Non si creda di diventare Bartali seguendo un iter di questo genere.

Gli integratori alimentari non vi faranno andare più veloci, né tantomeno diminuiranno la fatica di percorrere, magari, terreni sconnessi.

Non giriamoci intorno: l’integrazione non aumenta le prestazioni sportive, ma aiuta a fornire quei nutrienti che sono richiesti in un dato momento e che l’alimentazione, da sola, non può apportare.

Durante l’attività sportiva, il nostro corpo consuma i nutrienti necessari come glicogeno, zuccheri, proteine, minerali, vitamine per produrre energia.

Però, quando i nutrienti presenti nell’organismo diventano insufficienti, per continuare l’esercizio, ci si deve rivolge alle riserve di grasso e in un secondo momento ai muscoli.

Per evitare al muscolo di danneggiare sé stesso, bisogna a questo punto, ristabilire il livello ottimale dei nutrienti.

Gli integratori alimentari ciclismo servono a questo. Non a diventare Coppi!

Ma, tornando ai due paninoni sopra descritti, una domanda sorge spontanea: perché dovrei assumere una pillola quando posso mangiarli?

Per un semplice motivo: i due killer devono essere lavorati e digeriti dall’intestino che, se non lo abbiamo dimenticato, è già particolarmente sotto stress per la pedalata in essere.

Inoltre, gli integratori alimentari ciclismo (e ricordiamo quelli della Watt) sono studiati per fornire una quantità corretta di nutrienti, per quel tipo di attività.

Si differenziano in due modi: integratori alimentari a rilascio rapido (vengono assimilati rapidamente) o a rilascio lento (forniscono energia per un tempo prolungato).

Entriamo nello specifico degli integratori Watt per il ciclismo.

Per apportare una corretta integrazione durante l’attività ciclistica, è necessario scegliere i prodotti in funzione della fase che si sta vivendo.

In quella iniziale, infatti, al nostro organismo servono quei nutrienti utili per cominciare l’attività fisica.

Prima di salire in sella alla bersagliera (come direbbe Fantozzi), le riserve idriche del nostro fisico hanno bisogno di raggiungere il livello massimo perché, in questo modo, possono fornire le sostanze minerali necessarie.

È valido, in questa prima fase, utilizzare gli integratori Watt “bevande ipotoniche”. Sono bevande cariche di elettroliti e povere di carboidrati, capaci di donare un’idratazione rapida ma senza “affaticare” con energia inutile.

Direi che siamo pronti per il Tour de France. Chi parte per primo?!

Scopri tutti gli articoli sul nostro sito, oppure visita la pagina Instagram di un nostro partner.